SCM player skins .Una stanza tutta per me.
  • 21st Ottobre
    2014
  • 21
  • 17th Ottobre
    2014
  • 17

.Tra l’altro oggi è anche venerdì diciassette.

.Ci sono equilibri che oscillano tra le costole, come un pendolo d’ottone e pesano dentro.
Non mi guardate mentre sono fragile e scrivo. Non mi guardate mentre mi rannicchio nel buio. Non mi guardate quando faccio finta di niente.
Ho un compito a casa e non so da dove cominciare, tra l’altro oggi è anche venerdì diciassette.
Potrebbe andare cosi, potrebbe andare meglio di cosi. No, potrebbe andare anche peggio e non ci voglio pensare.
Oscillo tra l’aria e la luce, tra il serio e il faceto, tra il classico e il contemporaneo.
Oscillo da sola come una foglia al vento cercando una collocazione, forse temporanea, ma sempre un riparo. Ripararmi dagli altri, ripararmi da quella che sono quando non mi riconosco. (MM)

  • 15th Ottobre
    2014
  • 15
  • 10th Ottobre
    2014
  • 10
  • 8th Ottobre
    2014
  • 08
  • 5th Ottobre
    2014
  • 05

.Gioco anch’io.

.Esiste una malinconia che prende alla bocca dello stomaco. È la malinconia della domenica sera, la stessa della mattina di Natale.
Una sensazione strana che non sa ne di dolce ne di salato, un anemico sapore d’aria, di nulla. Tappa la bocca e non ti fa più ingoiare. E tu vorresti ingoiare, buttare giù l’amaro e l’aspro, tutto quello che non riesci ad esprimere con le parole, con i gesti, con gli occhi.
Non sono brava, me ne rendo conto. Molte volte sono superficiale e le cose le prendo per scontate. Eppure sono troppo o troppo poco, sempre cosi.

Che schifezza la domenica sera. La solitudine si accumula, le cose da fare e vedere sono sempre di più, le parole da scrivere aumentano a dismisura. Solo quelle da dire rimangono immutate e vuote. Sempre più  vuote.
Il livello tra me e il mondo si amplifica, i silenzi diventano ghiacciati e più allungo la mano più mi allontano.
Lontano vicino. Vicino lontano. Lontano lontano. Che strane misure ha preso la vita, di ricordi che sembrano ieri, di ricordi sempre presenti e veri.

Ho guardato attraverso l’anima delle passioni e non sempre mi sono ritrovata, o meglio non mi sono messa alla prova, cosi come volevo io, cosi come avevo immaginato.
 Hai perso un occasione, hanno detto. Bene, sono la regina delle occasione buttate dal  finestrino di un treno. Non cercare di giustificarti, non serve a niente. È vero, ho sbagliato. Ho capito l’errore, questa volta davvero. Capivo di sbagliare nel momento in cui accadeva. Che scema!
Cercherò di non farlo più, ma non posso giurare.
Però la prossima volta ci sto, gioco anch’io. MM

  • 15th Settembre
    2014
  • 15
Le stanze sono cosi diverse; sono tranquille o tempestose; aperte sul mare, o al contrario sul cortile di un carcere; c’è il bucato steso, oppure splendono opali e sete; sono dure come il crine o soffici come le piume…basta entrare in una stanza qualunque di una qualunque strada perché ci salti agli occhi quella forza estremamente complessa della femminilità.

Virginia Woolf

  • 10th Settembre
    2014
  • 10

.Perdo tempo,
prendo spazio.
Mi siedo sui sensi di colpa.
Guardo da fuori la vita degli altri. 

  • 7th Settembre
    2014
  • 07
  • 30th Agosto
    2014
  • 30

.Ho indossato il vestito a pois.

.Giornate che passano. Immense distese di lenzuola attorcigliate. Un cuscino sgualcito che non uso.
Finestre aperte e le tende che dopo giorni sono tornate a gonfiarsi.
Estate che viene, estate che va.

Mi sono spogliata, poi rivestita, ho provato nuovi abbinamenti. 

Ho indossato il vestito a pois, che non ho ancora messo. 
Mi sta bene, mi è stato cucito addosso. Non posso ingrassare e nemmeno dimagrire, devo restare quella che sono. Ferma.
Però mi sta bene, è stato fatto per me, per le mie morbidezze.
Anche il tessuto è morbido mi cade a pennello.
La gonna è a ruota, posso farla roteare come facevo quando ero bambina.
Adesso non lo sono più, ma ritorno piccola quando la faccio roteare.
Ho deciso di indossarlo con le zeppe rosse e la collana di perle, per dare l’impressione di essere cresciuta di essere più matura.
Ecco, che dite, come mi sta?. (MM)
image